Che sia da soli o in compagnia, poco importa. L'essenziale è che domenica 27 nella piazza del Bel Respiro (a ridosso di Villa Pamphili) ci sia un nutrito gruppo di persone spinto dalla voglia di aiutare, con poco sforzo, chi ne ha realmente bisogno. «Corriamo insieme a Peter Pan» torna per la sua diciassettesima edizione con un programma sempre più variegato. Si può correre da soli, con la famiglia, con i propri figli, anche con il proprio cane, volendo si può anche camminare. Non conta la tecnica né tantomeno la competizione, ma solo raggiungere un obiettivo nobile come quello del sostegno e dell'accoglienza delle famiglie dei bambini malati di cancro. Ciascun bambino riceverà un premio, dal primo all'ultimo arrivato.

Poco più di quattro chilometri è la lunghezza del percorso dedicato agli adulti e circa 500 metri quello pensato per i bimbi, affinchè siano loro i veri protagonisti. La conferma arriva dalle iniziative collaterali alla corsa. Una volta terminata la competizione si apriranno infatti le porte de «l'Isola che c'è», un grande «giochificio» all'aria aperta. Nell'«Ospedale dei Pupazzi» i bambini possono far curare i propri peluche e comprendere l'importanza della medicina. E ancora: la «Pesca a sorpresa di Peter Pan», il «Mercatino di Mani Felici», lezioni dimostrative dei Nordic Walking per adulti e bambini. Sarà premiato il gruppo iscritto più numeroso, formato da sportivi o da amici/parenti/colleghi, non importa. Partecipano anche le attrici Irene Ferri e Euridice Evita Axen che daranno il via alle corse e premieranno adulti e bambini iscritti.

Il tempo stringe ma è possibile iscriversi online su www.maratonadipeterpan.it fino alle 21.00 di questa sera, oppure presso il Punto Jogging di Villa Pamphilj.

Valentina Lo Russo

http://www.iltempo.it

Informazioni aggiuntive

  • Fonte iltempo.it
  • Data pubblicazione Venerdì, 25 Settembre 2015
logo pp bianco
Nasce a Roma nel 1994 dal desiderio di un gruppo di genitori di bambini malati di tumore di offrire ad altre famiglie un aiuto concreto per affrontare nel migliore dei modi la dura esperienza della malattia.
In particolare ha voluto creare strutture di accoglienza per le famiglie non residenti a Roma che vengono nella Capitale per curare i propri figli.

L'ospitalità nelle nostre Case è del tutto gratuita, grazie alla generosità e alla sensibilità di tanti privati e di tante aziende che hanno compreso l'importanza della nostra missione.

Contatti

Sede       Via San Francesco di Sales, 16  
00165 Roma
web         www.peterpanonlus.it
email      Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
telefono  06684012
C.F.         97112690587
Numero Verde     800 984 498